Informativa sul Trattamento dei dati personali degli interessati ai sensi del Reg. UE n. 2016/679 (“GDPR”)

Titolare del Trattamento

Tipologia dei Dati, finalità del trattamento

La raccolta ed il trattamento saranno effettuati sulle seguenti tipologie di dato:

Per le seguenti finalità:

  1. Instaurazione e esecuzione del rapporto contrattuale
  2. Adempiere ad obblighi previsti da regolamenti e normativa applicabile
  3. Se necessario, per accertare, esercitare o difendere i diritti del Titolare in sede giudiziale o stragiudiziale
  4. Marketing: es. sms, e-mail, telefonate con operatore e posta tradizionale per proposte promozionali e commerciali relative a servizi/prodotti offerti dalla Società o segnalazione di eventi aziendali, nonché realizzazione di studi di mercato e analisi statistiche

Base giuridica del trattamento

Le basi giuridiche del trattamento applicabili individuate dal GDPR sono:

Conservazione dei dati o i criteri seguiti per stabilire tale periodo

Il periodo della conservazione dei dati è determinato nei seguenti periodi:

Decorsi i termini di conservazione sopra indicati, i dati saranno distrutti, cancellati o resi anonimi, compatibilmente con lo stato dell’arte della tecnica.

Obbligo di conferimento dei dati

Il conferimento dei dati per le finalità di cui alle lettere a), b) e c) che precedono sono obbligatori. In caso di mancato conferimento dei dati non sarà possibile procedere con il rapporto contrattuale.

Terze parti destinatarie dei dati

I dati possono essere trasmessi a soggetti diversi dal Titolare.

I dati possono essere trasmessi anche a soggetti che li trattano per conto della Società in qualità di Responsabili del trattamento sulla base di un accordo giuridicamente vincolante a tutela della protezione dei dati.

Categorie di soggetti:

  1. Fornitori IT (tra cui : Digital Ocean, servizio di web hosting; Amazon Aws, Dropbox e iCloud, servizi cloud di backup dati; Mailchimp e Mandrill, servizi di gestione indirizzi e invio messaggi email; Google Drive, servizio di cloud computing; Social Network e piattaforme esterne in ogni caso soggette alle impostazioni privacy dell’Utente relative ad ogni social network; Google Analytics e Piwik, servizi di analisi web; Posta elettronica).
  2. Consulenti (Professionisti)
  3. Autorità ed organi di vigilanza e controllo, soggetti pubblici o privati che hanno diritto di richiedere i dati
  4. Altre Entità del Gruppo di cui Sovvenire fa parte

L’elenco dei Responsabili è costantemente aggiornato e disponibile presso la sede del Titolare.

Soggetti autorizzati al trattamento

I dati potranno essere trattati dai lavoratori in relazione alla loro mansione, espressamente autorizzati e adeguatamente istruiti al trattamento.

Trasferimento dei dati in paesi terzi (extra UE/EEA)

I dati potranno essere trasferiti all'estero in paesi extra-europei, sulle seguenti basi giuridiche:

oppure

Diritti dell'interessato - Reclamo all’autorità di controllo

Gli interessati hanno i seguenti diritti:

  1. accesso, per:
    • sapere se è in corso un trattamento di dati, per quali finalità, su quali dati, destinatari o le categorie di destinatari a cui i dati personali sono stati o saranno comunicati, quando possibile, il periodo di conservazione dei dati personali previsto oppure, se non è possibile, i criteri utilizzati per determinare tale periodo, quali sono i diritti dell’interessato, le informazioni sulla loro origine, se è in atto un processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione (almeno in tali casi con informazioni significative sulla logica utilizzata, importanza e conseguenze di tale processo), quali sono le adeguate garanzie se il dato viene trasferito in un Paese Terzo
    • ottenere copia dei dati personali oggetto di trattamento senza ledere i diritti e le libertà altrui
  2. rettifica di dati inesatti e integrazione tenuto conto delle finalità del trattamento,
  3. cancellazione nei seguenti casi: a) i dati personali non sono più necessari rispetto alle finalità per le quali sono stati raccolti o altrimenti trattati; b) l’interessato revoca il consenso se non sussiste altro fondamento giuridico per il trattamento; c) l’interessato si oppone al trattamento in assenza di diritti o obblighi contrari prevalenti; d) i dati personali sono stati trattati illecitamente; e) vi è un obbligo legale in tal senso in capo al Titolare e) i dati personali sono stati raccolti relativamente all’offerta di servizi su internet
  4. limitazione al trattamento per contestazione sull’esattezza dei dati, per trattamento illecito perché eccessivo, per l'accertamento, l'esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria (anche se il titolare non ha più bisogno dei dati), in caso di opposizione (in attesa della verifica sulla sussistenza in concreto tale diritto)
  5. opposizione (in caso di trattamento necessario per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico o per legittimo interesse del Titolare, compresa la profilazione) per motivi connessi alla situazione particolare dell’interessato, salvo la prevalenza di altri diritti di interesse pubblico o obblighi di legge
  6. opposizione alla ricezione di comunicazioni commerciali con modalità automatizzate (e-mail, etc.) per trattamento con finalità di marketing diretto, compresa la profilazione
  7. portabilità del dato in formato elettronico comune e interoperabile, anche direttamente verso altro Operatore se tecnicamente possibile, in caso di trattamento con strumenti automatizzati

Nei casi di cui alle lettere b), c) e d) il titolare del trattamento comunica a ciascuno dei destinatari cui sono stati trasmessi i dati personali le eventuali rettifiche o cancellazioni o limitazioni del trattamento effettuate salvo che ciò si riveli impossibile o implichi uno sforzo sproporzionato.

Per ulteriori approfondimenti si rinvia alla policy aziendale relativa al trattamento dei dati personali sui luoghi di lavoro, disponibile presso il Titolare

Per l’esercizio dei suoi diritti l’interessato si può rivolgere a: sovvenire@chiesacattolica.it

Gli interessati hanno il diritto di proporre reclamo all'Autorità di controllo competente nello Stato membro in cui risiedono abitualmente o lavorano o dello Stato in cui si è verificata la presunta violazione.